ANESTESIA COLONSCOPIA SEDAZIONE

F.A.Q. (DOMANDE FREQUENTI)

SEDAZIONE nella COLONSCOPIA

Il Gastroenterologo spesso è chiamato a risolvere problematiche di Sedazione in Colonscopia.


Le domande che più frequentemente vengono rivolte allo Specialista Gastroenterologo su questa pratica sono:

  1. Devo fare una Colonscopia. E' possibile farla in anestesia totale?
  2. Allora durante la Colonscopia non respirerò spontaneamente?
  3. Ma allora cosa devo fare per non sentire nulla?
  4. L'anestesia per la Colonscopia prevede solo l'uso di questo Diprivan?
  5. Dovrò fare anche una Colonscopia? Mi dicono che è un esame che può essere doloroso. Anche per questa indagine è sufficiente il Diprivan? Potrei eseguire la Colonscopia e la gastroscopia insieme?
  6. Per eseguire gli esami endoscopici con l'assistenza del medico anestesista devo recarmi in una Clinica privata? Oppure è possibile anche negli Ospedali pubblici?


PREMESSA. Le domande sono esposte in modo metodologicamente scorretto, ma questo è voluto, poiché il paziente esprime i suoi dubbi e le sue richieste senza seguire una metodologia clinica, essendo inesperto del problema medico. E spesso il medico curante e lo specialista Gastroenterologo si trovano a dover dare risposte il più precise possibile ad una serie di domande rivolte tutte insieme e senza una razionalità etio-patogenetica



1. Devo fare una Colonscopia. E' possibile farla in anestesia totale?

Per Anestesia Generale generale (o totale) si intende una sedazione profonda, indotta da farmaci antidolorifici ed ipnoinducenti, somministrati dal medico anestesista, il quale deve contestualmente provvedere alla respirazione assistita del paziente, durante tutto il periodo dell'intervento e dell'anestesia stessa.

Egli deve intubare la trachea del paziente e ventilarlo, con il respiratore automatico. Ciò è necessario in quanto i farmaci antidolorifici ed ipnotici somministrati deprimono i centri respiratori ed il paziente non respira più spontaneamente.

2. Allora durante la Colonscopia non respirerò spontaneamente?

L'anestesia generale non è necessaria per un esame endoscopico. La Colonscopia può essere eseguita sia con una sedazione cosciente che con una sedazione profonda in respiro spontaneo.

La prima, sedazione cosciente, prevede la somministrazione di un farmaco sedativo od ipnoinducente leggero, generalmente della famiglia delle benzodiazepine, che non richiede necessariamente l'assistenza medica anestesiologica, anche se questa è sempre opportuna. Con questo tipo di sedazione, che non è una vera anestesia, il paziente, seppur sedato, avverte comunque i fastidi e gli eventuali stimoli nocicettivi provocati dalla procedura. La sedazione cosciente infatti non è un'anestesia.

3. Ma allora cosa devo fare per non sentire nulla?

Esiste, ormai da vari anni, un farmaco molto maneggevole, ma più potente delle benzodiazepine, che si chiama propofol (nome commerciale Diprivan), il quale induce una anestesia, ma con respiro spontaneo del paziente. Si chiama infatti sedazione profonda in respiro spontaneo perché induce una vera anestesia, cioè analgesia, ed induce il sonno, ma deprime poco (poco più delle benzodiazepine) i centri bulbari deputati alla respirazione. Questa è una vera anestesia, ma non necessita l'intubazione tracheale del paziente, in quanto questi continua a respirare autonomamente. E' necessaria però l'assistenza medica anestesiologica, per una valutazione clinica del paziente, per decidere gli opportuni dosaggi dei farmaci e per intervenire con una respirazione assistita, endotracheale o con maschera facciale, qualora i parametri fisiologici del paziente sedato lo richiedano.

4. L'anestesia per la Colonscopia prevede solo l'uso di questo Diprivan?

In genere questo farmaco è sufficiente. Talora il medico anestesista può decidere di somministrare preventivamente per via venosa una benzodiazepina (cioè un blando sedativo) o un così detto tranquillante maggiore, della famiglia delle fenotiazine. A volte è opportuno associare un antispastico intestinale (Buscopan o Glucagone), che può essere utile in caso di colonscopia operativa.

5. Dovrò fare anche una gastroscopia. Mi dicono che è un esame che può essere fastidioso. Anche per questa indagine è sufficiente il Diprivan? Potrei eseguire la colonscopia e la gastroscopia insieme?

La gastroscopia è un’indagine che può dare la sensazione di soffocamento, soprattutto nella fase iniziale di passaggio della sonda dall’ipofaringe all’esofago, vicino l’imbocco della trachea



Anche per questo esame è sufficiente la sedazione profonda in respiro spontaneo indotta dal Diprivan.

Certamente è possibile eseguire nella stessa seduta i due esami endoscopici, colonscopia e gastroscopia, cosicchè un unico intervento anestesiologico servirà per entrambe le procedure.

6. Per eseguire gli esami endoscopici con l'assistenza del medico anestesista devo recarmi in una Clinica privata? Oppure è possibile anche negli Ospedali pubblici?

Purtroppo lei tocca un tasto dolente. Tutti noi medici Dirigenti di Servizi di Endoscopia Digestiva abbiamo chiesto e chiediamo ripetutamente alle Direzioni Sanitarie delle nostre Aziende Ospedaliere di appartenenza l'assegnazione di uno o più medici anestesisti dedicati al nostro Servizio.

Purtroppo, l'esiguo numero dei colleghi anestesisti in forza negli Ospedali pubblici non consente di predisporre un Servizio Anestesiologico dedicato ai Servizi di Endoscopia.

Spesso dobbiamo ricorrere ai nostri rapporti amicali con alcuni di questi colleghi anestesisti i quali, per spirito di collaborazione, loro personale iniziativa e senza corrispondente riconoscimento istituzionale, vengono ad assistere pazienti i quali, per le loro condizioni cliniche o per particolari conformazioni anatomiche o patologiche, presentano una comprovata difficoltà all'accesso endoscopico cosciente e necessitano di assistenza anestesiologica per poter eseguire gli esami.

L'auspicio è che venga riconosciuta, da parte di tutte le Aziende Ospedaliere e dei Poliamburatori sul Territorio, la necessità di predisporre un Servizio Anestesiologico dedicato ai Servizi di Endoscopia.

Terminologia Relazionata a: Link Relazionati all'argomento: